Cerca

modulo attività

modulo tecnica

Login Form

ETT: grandezze elettriche

Definizione

resistenza V ILa conduttanza elettrica rappresenta la proprietà di un circuito elettrico di consentire la circolazione di corrente elettrica quando è sottoposto a differenza di potenziale.

Precisamente é la misura dell'intensità di corrente che circola per ogni unità di differenza di potenziale:

G=I/V = costante

G: conduttanza in S (siemens)

V: tensione o caduta di tensione in V (volt) 

I: intensità di corrente in A (ampere) 

Si deduce immediatamento che la conduttanza di un circuito è uguale all'inverso della resistenza.

L'induttanza

Definizioneinduttore

L'induttanza L di un circuito rappresenta la proprietà del circuito di accumulare energia quando c'è corrente.

Quando c'è corrente in un circuito elettrico c'é accumulo di energia nel campo magnetiico generato dalla corrente stessa; l'induttanza è la misura di questo effetto e quantifica il flusso magnetico totale concatenato per ogni ampere di corrente:

L = Φ/I

Definizione

cond V I

La capacità elettrica rappresenta la proprietà di un circuito elettrico di accumulare cariche elettriche in presenza di tensione.

Poichè le cariche elettriche sono sottoposte a tensione viene accumulata anche energia elettrica sotto forma elettrostatica.

Quando c'è differenza di potenziale fra due punti di un circuito elettrico c'é accumulo di cariche per effetto elettrostatico; la capacità è la misura di questo effetto e quantifica la carica che viene accumulata per ogni volt di ddp (differenza di potenziale):

C = Q/VC

C: capacità in F (farad o coulomb al volt)

Q: carica elettrica  in C (coulomb)

VC: tensione elettrica o ddp in V (volt)

esempio: una elemento di circuito che accumula 0,004C sotto la ddp di 50V ha una capacità pari a 0,004/50=80*10-6F = 80µF (micro farad)

 

 

La potenza elettrica

Definizione

La potenza elettrica istantanea, assorbita o erogata da un un qualunque componente o appareccio elettrico o transitante lungo una linea si calcola conoscendo i valori istantanei della tensione e della corrente che  interessano il componente o la linea che si sta  studiando con l'espressione della potenza istantanea:

p(t)=v(t)*i(t)

p(t): potenza, variabile nel tempo, misurata in W (watt o joule al secondo)

v(t): tensione, variabile nel tempo, misurata in V (volt o joule al coulomb)

i(t): tensione, variabile nel tempo, misurata in A (ampere o coulomb al secondo)

Sottocategorie

Il  regime intermittente, anche detto on/off, è presente in molte soluzioni circuitali

- regolatori di potenza a lamina bimetallica 

- generatori ad onda quadra

- regolatori PWM

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk